EDUCAZIONE DEGLI ADULTI

Educazione degli adulti – GRUNDTVIG

Al centro di una politica per l’ apprendimento permanente

Al loro vertice di Lisbona nel 2000, gli Stati Membri dell’Unione Europea si sono dati l’obiettivo di incoraggiare un’”Europa della conoscenza”. Nel suo Memorandum sull’apprendimento permanente e nella sua comunicazione intitolata “ Facendo diventare una realtà un’area europea di apprendimento continuo” nel 2000 e 2001, la Commissione Europea ha posto l’enfasi sulla necessità di strategie globali per l’apprendimento permanente e ha sottolineato l’importanza di aspetti finora largamente ignorati quali l’apprendimento informale e l’educazione permanente per gli adulti fino agli stadi più avanzati delle loro vite.
La necessità di provvedere all’educazione degli adulti è rapidamente cresciuta. Tuttavia, lo sviluppo di strutture affidabili, il miglioramento qualitativo e l’ innovazione  sono stati estremamente irregolari in quest’area.  In numerose parti dell’Europa investimenti regolari necessari per il personale educativo, amministrativo e tecnico e centri per l’apprendimento degli adulti con  moderni supporti all’insegnamento e all’apprendimento non sono ancora garantiti

Educazione e  tirocinio 2010 Sistemi diversi, mete comuni
http://europa.eu.int/

Socrates-Grundtvig: il programma europeo per l’educazione degli adulti

Il programma Socrates-Grundtvig  promuove scambi di esperienze all’interno dell’Europa in tutti I settori dell’educazione degli adulti. Attraverso progetti di cooperazione, collaborazione, reti di apprendimento, insieme a seminari tematici, contributi per tirocini transnazionali e mobilità individuale, l’intento è di condividere esperienze e aiutare a sviluppare una dimensione europea in tutti gli aspetti dell’educazione degli adulti.

Socrates-Grundtvig
http://europa.eu.int/

GRUNDTVIG - COOPERAZIONE EUROPEA NELL’EDUCAZIONE DEGLI ADULTI

L’intento del programma Grundtvig è di dare indirizzi i bisogni di insegnamento e di apprendimento delle istituzioni e degli individui coinvolti nell’educazione degli adulti. In particolare, mira a rispondere alle sfide di una popolazione che invecchia e provvedere percorsi rivolti agli adulti per migliorare le loro conoscenze e competenze.
Attraverso il Grundtvig, la Commissione Europea provvede fondi per promuovere scambi di esperienze e migliorare la qualità e l’accessibilità della mobilità attraverso l’Europa nell’area dell’educazione degli adulti. E’ aperto a tutti i generi di istituzioni e organizzazioni, impegnate nell’educazione degli adulti formale, non-formale o informale. Si completa e interagisce con altri programmi all’interno del Programma per l’Apprendimento Permanente per coprire l’intero spettro dell’apprendimento permanente.

Perchè il nome"GRUNDTVIG"?

Nikolai Frederik Severin Grundtvig (1783-1872), un ecclesiastico e scrittore danese, è considerato il fondatore della tradizione nordica dell’ ” apprendimento per la vita”. Il suo concetto di “scuola superiore per la gente” di basava sull’idea che l’educazione deve essere disponibile per tutti i cittadini per tutta la vita e deve comprendere non solo conoscenza ma anche responsabilità civica, sviluppo personale e culturale.

Grundtvig:

Molti percorsi verso l’Europa

La varietà di aiuti offerti dal programma Grundtvig dà l’opportunità di ottenere un’ accesso adeguato alla cooperazione europea a tutti gli educatori degli adulti.
Grundtvig 1 e 4 sono azioni centralizzate condotte direttamente dalla Commissione mentre Grundtvig 2 e 3 sono azioni decentrate condotte da agenzie nazionali.

• Grundtvig 1

Progetti di cooperazione e corsi

I progetti Grundtvig 1 mettono insieme partner di almeno tre stati (in media sei) per lavorare su prodotti e risultati innovativi per l’educazione degli adulti europea. Essi possono vertere su qualsiasi stadio dell’educazione degli adulti: analisi dei bisogni, sostegno, sviluppo dei corsi, progettazione di materiali per l’insegnamento e l’apprendimento individuale, certificazione dell’apprendimento, o metodi per la certificazione di qualità.
Programmi di tirocinio per insegnanti e staff amministrativo coinvolti nell’educazione degli adulti sono ammessi a finanziamento.

• Grundtvig 2

Collaborazioni educative

Le collaborazioni educative sono progetti di cooperazione su scala ridotta che coinvolgono in genere istituzioni locali per l’educazione degli adulti di almeno tre paesi Europei. Si concentrano su scambi europei rivolti a temi specifici e sulla partecipazione attiva degli apprendenti adulti stessi al progetto.
Procedure semplificate per la richiesta, l’amministrazione e la selezione facilitano l’accesso al programma.

• Grundtvig 3

Mobilità per la formazione

Un sostegno economico è disponibile per permettere agli insegnanti e ad altro personale coinvolto nell’educazione degli adulti di frequentare corsi di formazione della durata di un massimo di quattro settimane in un altro paese europeo partecipante al progetto.  Anche periodi di esperienze lavorative o di affiancamento lavorativo e la partecipazione a conferenze professionali e seminari in altri stati europei sono ammessi a finanziamento.

• Grundtvig 4

Reti e seminari tematici

Ogni rete tematica comprende partner di almeno 10 stati e deve estendersi per includere altri stati durante il periodo finanziato.
Una rete Grundtvig dovrebbe produrre un’analisi dettagliata della situazione a livello europeo e contribuire alla ricerca e disseminazione delle conclusioni raggiunte o buone pratiche e all’ulteriore addestramento dello staff in settori rilevanti dell’educazione degli adulti. I progetti Grundtvig dovrebbero trovare nelle reti un primo punto ove ottenere sostegno dagli esperti e scambi di idee.
Sono ammessi a finanziamento progetti per preparare seminari tematici europei e conferenze in previsione della creazione di nuove reti.

• Misure di accompagnamento: conferenze, seminari e altre iniziative

Sotto la voce “misure di accompagnamento” possono essere prese in considerazione domande per qualsiasi progetto che non cada entro le altre quattro aree di attività. Questi includono conferenze con una significativa componente europea e eventi o altre attività che intendano disseminare innovazioni nell’educazione degli adulti.

Quali argomenti possono essere trattati dal Grundtvig?

A parte la formazione professionale, nessuna area dell’educazione degli adulti, formale, non formale, o informale, è esclusa.
Di massima, tutti i temi e gli aspetti dell’educazione degli adulti possono essere il soggetto di progetti Grundtvig e di partnership.

Argomenti tipici comprendono:

• incoraggiare la partecipazione attiva alla politica e alla società, in particolare accrescendo le conoscenze e le capacità dei cittadini che hanno avuto da sempre un ristretto accesso ai processi politici o i cui interessi non sono rappresentati in modo adeguato;
•  intesa transnazionale; dialogo globale e interculturale; lotta contro il razzismo; integrazione, storia e società europee;
•   moduli aggiornati per competenze chiave e corsi finali (di scuola superiore) o preparatori per gli studi universitari per adulti;
• ‘nuove abilità di base’ (in particolare tecniche di apprendimento, competenze linguistiche e comunicative, lingue moderne, abilità nell’uso del computer o dei media);
• nuove forme flessibili di organizzazione dell’apprendimento, che tengano conto di restrizioni nella mobilità o nel tempo disponibile;
• piani di incentivi per quei settori della popolazione che sono stati sinora esclusi o difficili da raggiungere;
•  educazione culturale per gli adulti, sviluppo della dimensione di apprendimento delle istituzioni culturali quali musei, gallerie, librerie, ecc.;
• preparazione per le richieste in cambiamento che le famiglie affrontano, per i genitori, i bambini e i nonni:
• la questione ambientale e conoscenze di base attuali e abilità in scienze e tecnologie applicate, ad esempio trasporti, energia, casa e giardino;
•  addestramento di educatori adulti e personale amministrativo;
• istituzione di un counselling educativo locale e regionale e di un sistema di informazione e sviluppo di regioni dell’ apprendimento;
•  offerta migliorata di opportunità di apprendimento per cittadini anziani;
•  promozione di pari opportunità tra uomini e donne;
•  integrazione di persone con disabilità;
•  settimane per l’educazione degli adulti, settimane per l’alfabetizzazione degli adulti e campagne pubbliche per l’apprendimento permanente per gli adulti;
•  abilità nell’uso dei media, conoscenza delle strutture e nel lavoro dei media, uso delle trasmissioni della radio e TV regionali e dei canali privati;
•  apprendimento universitario e permanente;
•  gestione della qualità, statistiche, sviluppo di nuovi indicatori.;

Grundtvig:

Quali apprendenti sono idonei

Gundtvig si rivolge a tutti gli apprendenti adulti (compresi i giovani di età di circa 16 anni che hanno lasciato la scuola senza una qualifica formale). Anche i bisogni di apprendimento dei cittadini oltre l’età lavorativa sono considerate.
Il “modello sociale europeo” richiede una politica attiva per assicurare pari opportunità, anti-discriminazione e coesione sociale. Nel Grundtvig, si dà la priorità a progetti che si indirizzano ai bisogni di apprendimento di strati di popolazione emarginati e svantaggiati o tende a sviluppare comprensione e sostegno attivo per loro tra settori più ampi della popolazione.

Quali organizzazioni possono partecipare al Grundtvig?

Grundtvig per principio è aperto a tutti i tipi di istituzioni e organizzazioni che lavorano nell’educazione degli adulti formale e non formale, in particolare:
•  organizzazioni che hanno il loro principale interesse professionale nell’educazione degli adulti, quali organizzatori di corsi serali, college residenziali per l’educazione degli adulti, centri educativi familiari o aziende educative professionali diretti dalle municipalità o da altre pubbliche autorità, fondazioni, associazioni di assistenza, partner ecclesiastici o sociali (organizzazioni patronali o sindacali);
• associazioni e organizzazioni regionali, nazionali e europee di tali fornitori dell’educazione degli adulti.

Socrates-Grundtvig

Educazione degli adulti
•  istituzioni nel sistema educativo formale, ed esempio università che forniscono opportunità di apprendimento per gli adulti o che conducono progetti di ricerca sull’apprendimento degli adulti;
• amministratori nel campo dell’educazione a tutti I livelli;
• ospedali, case per anziani, istituzioni psichiatriche, prigioni, rifugi per le donne e istituzioni simili che considerino l’educazione degli adulti parte del loro competenze;
• organizzazioni che promuovono gruppi di pari o apprendimento inter-generazionale nella comunità locale;
•  organizzazioni caritatevoli o di auto-aiuto che difendono il diritto di tutti gli adulti all’educazione;
•  istituzioni culturali quali librerie, musei, gallerie o cinema municipali che forniscono programmi  educativi e culturali per più ampi strati della popolazione;
•  aziende educative private sul “mercato dell’educazione” europeo che forniscono anche opportunità di educazione e apprendimento degli adulti per un’attiva partecipazione sociale e democratica;
•  organizzazioni aperte, flessibili per l’apprendimento “informale”, quale fornitori di apprendimento a distanza o di corsi sui mass media con elementi di apprendimento auto-diretto;
•  servizi di counselling e certificazione che desiderano migliorare la loro educazione degli adulti.